Pazienti con fistole digestive: il nuovo metodo a basso costo del Policlinico Gemelli

Trattamento delle fistole digestive: scoperta di un protocollo innovativo al Gemelli

Al Policlinico Universitario Gemelli è stato sviluppato un protocollo inedito per la riparazione delle fistole dell’apparato gastro-intestinale. Questa tecnica sfrutta la capacità rigenerativa del tessuto adiposo del paziente. Questo nuovo metodo è stato utilizzato con successo su una trentina di pazienti. E’ stato dimostrato di essere di rapida attuazione, low cost e di funzionare anche dove altre metodiche più sofisticate hanno fallito.

Il trattamento delle fistole digestive continua a essere un processo lungo e complesso. Il nuovo protocollo messo a punto al Gemelli si basa però sull’autotrapianto di frazione stromale da tessuto adiposo purificato autologo. Questo metodo si avvale della componente cellulare mesenchimale del tessuto adiposo del paziente stesso e del suo “secretoma”, che contiene molecole antinfiammatorie, immunomodulanti e riparatrici.

Nuovo protocollo al Gemelli per la cura delle fistole dell’apparato gastro-intestinale

Il dottor Venanzio Porziella, insieme alla dottoressa Dania Nachira, UOS di Chirurgia Esofagea – UOC di Chirurgia Toracica, ha messo a punto questo protocollo con la collaborazione del dottor Angelo Trivisonno, chirurgo plastico esperto nell’estrazione e lavorazione del grasso, e del dottor Ivo Boskoski, UOC Endoscopia Digestiva Chirurgica del Gemelli e Ricercatore in Gastroenterologia, Università Cattolica. La tecnica consiste nel prelievo del grasso, la sua purificazione e l’impianto, tutti effettuati nella stessa seduta di sala operatoria che dura circa un’ora e mezza. I risultati si possono notare dopo soltanto una o due settimane.

Il primo lavoro scaturito da questa esperienza è stato pubblicato su Gastroenterology e riconosciuto nel 2022 come una delle dieci innovazioni tecnologiche e metodologiche dell’anno per novità, importanza e impatto clinico dall’American Society for Gastrointestinal Endoscopy. Tuttavia, gli autori considerano questo solo l’inizio di un percorso molto promettente.

Conclusione

Il protocollo messo a punto al Policlinico Gemelli per la riparazione delle fistole dell’apparato gastro-intestinale si basa sull’autotrapianto di frazione stromale da tessuto adiposo purificato autologo. Questa metodica si avvale della capacità rigenerativa del tessuto adiposo del paziente. Questo nuovo metodo è di rapida attuazione, low cost e può funzionare anche dove altre metodiche più sofisticate hanno fallito.

Leggi anche:

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.