Sette Segnali per un Lungo e Soddisfacente Invecchiamento

Dopo i cinquant’anni ci si comincia a porre alcune domande sulla propria salute e sulla propria condizione generale. Cercando di capire come vivere più a lungo, in modo salutare e soddisfacente. Certamente, come ricorda la statunitense Aarp, l’American Association of Retired Persons, l’aspetto genetico ha una sua fondamentale centralità. Ma come abbiamo visto centinaia di volte, corroborati dalle ricerche scientifiche, atteggiamenti e attitudini possono fare una grande differenza. E la soglia dei cinquant’anni può essere proprio quella giusta per operare alcuni cambiamenti alle proprie routine. Invecchiare bene è infatti qualcosa in più e di diverso dal farlo solamente in salute: ci sono aspetti legati alla socialità e al supporto sociale, così come all’alimentazione e all’esercizio, che sono altrettanto importanti. E d’altronde le condizioni di salute influenzano a loro volta gli aspetti appena citati.

Connessioni Sociali Forti

Un primo segnale chiave per un soddisfacente invecchiamento sano è disporre di forti connessioni sociali. Avanzando con l’età, il rischio di solitudine aumenta, e mantenere legami solidi diventa fondamentale. La solitudine è stata definita una “crisi di salute pubblica” negli Stati Uniti, e è associata a condizioni gravi come il diabete, la depressione e la demenza. Diverse ricerche dimostrano che le persone con un forte supporto sociale vivono più a lungo e sono generalmente più felici. Le relazioni intergenerazionali sono particolarmente benefiche.

Attività Fisica Regolare per un Soddisfacente Invecchiamento

Un secondo segnale importante è l’inclusione dell’attività fisica nella propria vita quotidiana. L’esercizio regolare è collegato a tassi di mortalità inferiori, anche in individui geneticamente predisposti a rischi elevati. Anche attività leggere come il giardinaggio o sport come il pickleball possono contribuire al benessere. Si consiglia almeno mezz’ora di attività al giorno, almeno cinque giorni a settimana.

Alimentazione Mediterranea

La dieta mediterranea rappresenta il terzo segnale cruciale per invecchiare bene. Questo modello alimentare, caratterizzato da una ridotta quantità di carne, una prevalenza di pesce azzurro, legumi, frutta, frutta secca e verdure, è considerato il gold standard dell’alimentazione. Le porzioni di verdure dovrebbero essere almeno cinque al giorno, in aggiunta a due porzioni di frutta.

Coinvolgimento in Attività Significative

Il quarto segnale è coinvolgersi in attività significative. Studi dimostrano che le persone di età pari o superiore ai 50 anni che hanno un scopo nella vita sono più felici e vivono più a lungo. Partecipare a attività importanti può ridurre lo stress, le infiammazioni e contribuire a una migliore salute generale. Queste attività possono variare dalla musica al volontariato, dall’attivismo sociale e politico allo studio.

Sonno di Qualità per un Soddisfacente Invecchiamento

Il sonno è il quinto segnale cruciale. Dormire almeno sette ore a notte è essenziale per il benessere fisico e mentale. La mancanza di sonno può aumentare il rischio di obesità, diabete, depressione, pressione alta e disturbi cardiaci. Mantenere una routine di sonno regolare, evitare caffeina e alcol nel pomeriggio e creare un ambiente di sonno buio e fresco possono aiutare a migliorare la qualità del sonno.

Ottimismo e Gratitude

Il sesto segnale è mantenere un atteggiamento ottimistico rispetto alla vita. Evitare stereotipi negativi sull’invecchiamento può contribuire a una vita più felice e soddisfacente. Tenere un diario della gratitudine, annotando ogni giorno ciò per cui si è grati, può aiutare a mantenere un atteggiamento positivo.

Responsabilità e Coscienza

Il settimo segnale è essere responsabili e coscienziosi riguardo alla propria salute. Seguire le raccomandazioni mediche, mantenere abitudini benefiche e evitare quelle dannose può portare a una vita più lunga e sana. Le persone coscienziose tendono ad essere più sane, più felici e più longeve.

Allenare il Cervello per un Soddisfacente Invecchiamento

Infine, è essenziale allenare il cervello e le capacità cognitive. La perdita di capacità intellettuali non è inevitabile con l’invecchiamento. Studi dimostrano che l’acquisizione di nuove conoscenze e competenze può mantenere il cervello attivo e in forma. L’invecchiamento in salute richiede l’impegno continuo nel mantenere una mente agile e curiosa.

In conclusione, l’invecchiamento in salute è un obiettivo raggiungibile con la giusta attenzione alle connessioni sociali, all’attività fisica, alla dieta, all’ottimismo, alla responsabilità personale, al sonno e alla mente. Prendersi cura di questi aspetti può contribuire a vivere una vita lunga, soddisfacente e appagante anche dopo i cinquant’anni.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Rispondi