Schaedler Agar

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Utilizzo

Lo Schaedler Blood Agar o più semplicemente Schaedler Agar è un terreno di coltura utilizzato in batteriologia per l’isolamento di microrganismi gram negativi ed anaerobi obbligati, in particolare dei generi Bacteroides (es. Bacteroides fragilis) e Prevotella (Prevotella melaninogenica). Il terreno è utilizzato anche per la crescita di altri batteri anaerobi come quelli appartenenti al genere Clostridium (es. Clostridium botulinum, Clostridium difficile, Clostridium perfringens).

A seconda delle componenti aggiunte nella piastra con lo scopo di rendere il terreno più selettivo e differenziale, ne esistono diversi tipi, facendo sempre riferimento alla formulazione descritta e stabilita da Schaedler, Dubos e Costello:

  • Schaedler Agar: utilizzato per l’isolamento di tutti gli anaerobi, preparato con sangue di montone arricchito con emina e vitamina K1.
  • Schaedler Selective Agar: utilizzato per l’isolamento dei batteri Gram negativi anaerobi, preparato con sangue di montone, emina, vitamina K1 a cui viene aggiunta kanamicina (inibitore degli anaerobi facoltativi Gram-negativi) e vancomicina (inibisce i batteri Gram-positivi).
  • Schaedler Selective CNA Agar: selettivo per l’isolamento dei Gram positivi anaerobi, con l’aggiunta di colistina ed acido nalidissico.

L’emina ed il sangue di montone forniscono l’eme necessario per diversi anaerobi stretti; la vitamina K1 è aggiunta per la stimolazione di Bacteroides ed altri batteri anaerobi gram negativi sporigeni. L’aggiunta degli antibiotici kanamicina e vancomicina accennati precedentemente, rende il terreno selettivo per gli anaerobi stretti Gram negativi, come Bacteroides e Prevotella.

Per l’isolamento dei batteri anaerobi stretti, oltre alla semina sul terreno, è necessario creare le condizioni desiderate per la crescita; tali condizioni prevedono l’utilizzo del sistema GasPak, un contenitore a chiusura ermetica dove, oltre alle piastre, viene inserito un piccolo sacchetto (busta GasPak) essenziale per la produzione di anidride carbonica e per l’eliminazione dell’ossigeno; la giara per anaerobiosi viene poi incubata a 37 °C per almeno 48 ore.

giara anaerobiosi
Figura 1 – Giara per anaerobiosi – Fonte Wikipedia

Composizione del terreno

Schaedler Agar:

  • Schaedler agar 1000 mL
  • Sangue defibrinato di montone 50 mL
  • Vitamina K1 10 mg

pH: 7,6 ± 0.1

Schaedler Selective Agar

  • Schaedler agar 1000 mL
  • Sangue defibrinato di montone 50 mL
  • Vitamina K1 10 mg
  • Kanamicina 10 mg
  • Vancomicina 7.5 mg

pH: 7,6 ± 0.1

Schaedler Selective CNA Agar

  • Schaedler agar 1000 mL
  • Sangue defibrinato di montone 50 mL
  • Vitamina K1 10 mg
  • Colistina 10 mg
  • Acido nalidissico 10 mg

pH: 7,6 ± 0.1

Preparazione del terreno

  • Sospendere 40 g di polvere in 1000 ml di acqua distillata fredda;
  • Portare ad ebollizione sotto agitazione e trasferire nelle piastre di Petri sterili;
  • Addizionare gli agenti selettivi e gli arricchimenti richiesti e/o necessari.

Risultati della crescita

  • Bacteroides: la crescita è generalmente molto buona, le colonie hanno un diametro medio-piccolo ed un colore bianco-grigiastro.
  • Clostridium: la crescita è buona nell’agar Schaedler con 5% di sangue di montone, ma è inibita con l’aggiunta di Vitamina K1; le colonie sono grandi, tondeggianti e biancastre.
  • Fusobacterium: la crescita è buona nel terreno con il 5% di sangue di montone come per i Clostridi; le colonie sono bianco-grigie e circondate da un caratteristico alone grigio scuro.

Immagini

Colonie di Staphylococcus aureus su Schaedler agar
Figura 2 – Colonie di Staphylococcus aureus su Schaedler agar (credit: Bacteria in Photos)
Colonie di Clostridium perfringens su Schaedler agar
Figura 3 – Colonie di Clostridium perfringens sul terreno (credit: LabMedicine Blog)

Limitazioni sull’utilizzo del terreno di coltura

Le limitazioni del terreno riguardano la possibilità, a volte, di sviluppo di microrganismi facoltativi o colture miste. La crescita in Schaedler deve essere accompagnata, quindi, da ulteriori test come quelli inerenti all’identificazione biochimica o test immunologici. Possono essere utilizzati, altresì, ulteriori terreni di coltura specifici per la crescita di batteri anaerobi, come il Wilkins Chalgren Agar (es. Bacteroides) o il TSC Agar (es. Clostridium perfringens).

Priscilla Caputi

Fonti

  • Kenneth J. Ryan, C. George Ray. Sherris, Microbiologia Medica. The McGraw Hill Companies, 2017. Edizioni Mediche Scientifiche Internazionali.
  • Gibbons, R.J., and J.B. MacDonald. 1960. Hemin and vitamin K compounds as required factors for the cultivation of certain strains of Bacteroides melaninogenicus.
  • Murray, P. R., E. J. Baron, J.H. Jorgensen, M. A. Pfaller, and R. H. Yolken (ed.). 2003. Manual of clinical microbiology, 8th ed. American Society for Microbiology, Washington, D.C
  • http://www.biolifeit.com/
  • https://www.bd.com/en-us/offerings/capabilities/microbiology-solutions
  • http://www.biomerieux-culturemedia.com/product/47-schaedler-agar-+5-percent-sheep-blood
Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Lascia un commento