Emma Lawton e la sua dura battaglia contro il Parkinson a 29 anni

Parkinson a 29 anni: la giovane Emma Lawton sfida le aspettative e ritorna a sfilare dopo un’operazione rivoluzionaria

Emma Lawton, una giovane graphic designer, si trovò ad affrontare una sfida imprevista quando notò difficoltà nel muovere il mouse mentre lavorava. Preoccupata, si rivolse ai medici per una diagnosi, che rivelò una realtà sorprendente: Parkinson a soli 29 anni. Questa scoperta segnò l’inizio di un calvario per Emma, ma anche di una nuova vita ricca di coraggio e resilienza.

Con il progredire della malattia, i muscoli del collo di Emma cedettero, impedendole di sollevare la testa. Nonostante le difficoltà, Emma afferma: “È una condizione difficile con cui convivere, non lo nego in alcun modo, ma è una tua scelta quanto spingere e avere una vita oltre a questa condizione”. La sua determinazione la portò a considerare un’opzione rivoluzionaria: un intervento chirurgico che potesse offrirle una speranza di miglioramento.

Emma Lawton parkinson
Figura 1 – Emma Lawton, una giovane donna di 29 anni che ha contratto il Parkinson , è oggi un faro di speranza per coloro che combattono la malattia.

La graphic designer che ha riacceso la speranza

Emma si sottopose a un’operazione lunga e complessa, durante la quale 30 viti in titanio furono utilizzate per sostenere la sua colonna vertebrale e sollevare la testa. Inoltre, dei cunei furono inseriti nella parte anteriore del collo per sostenere il peso della testa. Questo intervento, sebbene rischioso, ha dato a Emma la possibilità di raddrizzare la testa e rafforzare la colonna vertebrale, aprendo così nuove prospettive per la sua vita.

Il percorso di riabilitazione dopo l’operazione non fu privo di sfide. Emma dovette imparare nuovamente a camminare a causa del deterioramento del suo equilibrio e del controllo muscolare. Nonostante le difficoltà incontrate lungo il percorso, Emma non si è lasciata abbattere. Oggi, è di nuovo pronta a sfilare sulla passerella, partecipando agli eventi di beneficenza “Catwalk To A Cure” nel Regno Unito.

Non solo anziani

Emma desidera sfatare il mito che il Parkinson colpisca solo gli uomini anziani e che distrugga completamente la vita delle persone. Attraverso la sua storia, dimostra che tali stereotipi sono errati e che la giovane età non è un ostacolo per vivere una vita appagante nonostante la malattia. Emma afferma: “Penso che ci sia un’idea sbagliata che il Parkinson colpisca solo gli uomini più anziani e che ti distrugga la vita. Sono la prova che questo stereotipo non potrebbe essere più sbagliato”.

Conclusione

La storia di Emma Lawton è un esempio ispiratore di come la forza interiore e il coraggio possano superare gli ostacoli più grandi. La sua determinazione nel voler vivere una vita piena nonostante la malattia di Parkinson rappresenta una testimonianza di speranza e resilienza per coloro che affrontano questa condizione. La sua passione per la moda e la creatività ha contribuito a mantenerla positiva durante il percorso di adattamento alla malattia. Ha aperto un blog e ha scelto di tingere i capelli di un rosa brillante, sfidando gli sguardi e le idee preconcette sulla sua condizione.

Fonti

  1. “Metro.uk – ‘I was devastated’: Young woman diagnosed with Parkinson’s at 29” [Link: https://metro.co.uk/2018/07/20/devastated-young-woman-diagnosed-parkinsons-29-7747895/]
  2. “Catwalk To A Cure – Emma Lawton’s Story” [Link: http://www.catwalktoacure.org/emma-lawton-story]
  3. “Parkinson’s Foundation – What are the Symptoms of Parkinson’s Disease?” [Link: https://www.parkinson.org/Understanding-Parkinsons/Symptoms]
  4. “National Institute of Neurological Disorders and Stroke – Parkinson’s Disease Information Page” [Link: https://www.ninds.nih.gov/Disorders/All-Disorders/Parkinsons-Disease-Information-Page]
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento