Il mio cane ha bisogno di antibiotici?

Gli antibiotici sono un tipo di farmaci antimicrobici usati per uccidere o fermare la crescita dei batteri. Questi possono essere classificati in due tipi: batteriostatici e battericidi.

Gli antibiotici batteriostatici inibiscono la crescita batterica, ma non li uccidono, mentre gli antibiotici battericidi sono in grado di uccidere i batteri abbattendo le loro pareti cellulari. Gli antibiotici sono solitamente usati per trattare le infezioni batteriche: quando gli antibiotici vengono introdotti per la prima volta in un organismo, questi entrano nella cellula e interrompono la sintesi di molecole o di enzimi essenziali per i batteri.

I benefici degli antibiotici

Gli antibiotici sono, come detto, un tipo di farmaco usato per trattare le infezioni batteriche nell’uomo ma anche negli animali. L’uso di antibiotici negli animali domestici può essere fatto risalire agli anni ’40, quando furono usati per la prima volta sui cani per trattare infezioni come polmonite, infezioni della pelle e infezioni del tratto urinario.

Diversi tipi di antibiotici sono usati per trattare diversi tipi di infezioni nei cani e alcuni funzionano meglio di altri a seconda del tipo di infezione. Se non sei sicuro di quale antibiotico usare, parla con il tuo veterinario.

Foto del cane nero dal veterinario, Depositphotos
Figura 1 – Foto del cane nero dal veterinario, Depositphotos

Quali sono i migliori farmaci antibatterici per cani?

Esistono molti diversi tipi di antibiotici che vengono utilizzati per trattare le infezioni batteriche nei cani. Possono essere somministrati per via orale o endovenosa. Alcuni degli antibiotici più comuni includono: amoxicillina, cefalexina, doxiciclina, eritromicina e acido clavulanico.

I migliori farmaci antibiotici per i cani dipendono dal tipo di infezione che hanno e da ciò che possono tollerare.

Come fai a sapere se il tuo cane ha bisogno di un antibiotico?

Le infezioni sono uno dei motivi più comuni per cui un cane ha bisogno di un antibiotico. Se il tuo cane ha la febbre o è letargico, può essere un segno di infezione. Sapere quando il tuo cane ha bisogno di un antibiotico e per quanto tempo dovrebbe essere somministrato è vitale per la sua salute e il suo recupero.

Se l’infezione non è grave, gli antibiotici possono essere somministrati solo per 10-14 giorni. Tuttavia, se l’infezione è più grave, potrebbe essere necessario somministrare antibiotici per un massimo di tre settimane o anche più a lungo in alcuni casi.

I rischi degli antibiotici per i cani

È importante notare che i rischi degli antibiotici per i cani non sono completamente compresi e sono ancora oggetto di ricerca.

La FDA ha rilasciato un avvertimento sui pericoli dell’uso di determinati tipi di antibiotici nei cani. L’avvertimento è dovuto al rischio di effetti collaterali, come diarrea e vomito, che possono essere causati da alcuni farmaci antibiotici.

Come dare al tuo cane un antibiotico orale in modo sicuro

Un antibiotico orale è semplicemente una pillola che dai al tuo cane per curare le infezioni batteriche, come il parvo canino. Il veterinario prescriverà questo farmaco ed è importante seguire le sue istruzioni.

Quando si somministra al cane un antibiotico orale, è importante seguire queste precauzioni di sicurezza:

  • Non somministrare mai antibiotici ed altri farmaci assieme (come antidolorifici)
  • Non mescolare mai antibiotici altre sostanze potenzialmente irritanti perché ciò può causare gravi effetti collaterali
  • Conservare sempre le pillole in un luogo fresco e asciutto, fuori dalla portata di bambini e altri animali domestici

Cos’è la resistenza agli antibiotici?

La resistenza agli antibiotici è la capacità dei microrganismi di resistere agli effetti dei farmaci antibiotici. Gli antibiotici possono essere usati in vari modi, in particolar modo per trattare o prevenire le infezioni batteriche. Tuttavia, a causa del loro uso diffuso e improprio, gli antibiotici hanno portato a un aumento dei ceppi batterici resistenti. Ciò ha portato a un aumento del numero di infezioni difficili o impossibili da trattare con gli antibiotici.

Le critiche all’abuso

L’uso di antibiotici è stato criticato a causa delle preoccupazioni relative all’aumento della resistenza agli antibiotici, al punto che numerosi governi e istituzioni stanno valutando misure per limitare l’uso di antibiotici. Negli Stati Uniti, ad esempio, i Centers for Disease Control and Prevention raccomandano ai medici di prescrivere solo un numero limitato di antibiotici, se necessario.

La resistenza agli antibiotici può manifestarsi in due modi diversi: attraverso la selezione naturale o attraverso la mutazione.

Quali sono le cause della resistenza agli antibiotici nei cani?

Gli antibiotici sono usati per combattere le infezioni batteriche. Tuttavia, i batteri nei cani possono sviluppare anch’essi resistenza agli antibiotici, nel qual caso gli antibiotici non funzioneranno per l’infezione.

Le cause della resistenza agli antibiotici nei cani sono molte e includono:

  • L’uso di antibiotici quando non sono necessari
  • Dare troppi antibiotici in una volta
  • Non completare l’intero ciclo di antibiotici prescritti da un veterinario

Fonti

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.