Serena Ghezzi: un percorso imprenditoriale molto innovativo

Buongiorno Serena Ghezzi, grazie per aver accettato l’invito di Microbiologia Italia. Si presenti pure ai lettori di Microbiologia Italia, spiegando chi è e cosa fa nella vita.

Grazie a voi per il piacevole invito a fare questa chiacchierata! Dunque, chi sono? Trovo sempre abbastanza difficile rispondere a questa domanda. Fin da quando ero appena laureata, ormai quasi 20 anni fa, perché rispondevo “sono biotecnologa” consapevole che ben pochi sapessero cosa fossero le biotecnologie. La storia si ripete adesso, quando dico di occuparmi di “comunicazione grafica della ricerca scientifica” perché, effettivamente, già la parola “comunicazione” vuol dire tutto e niente.

Qualcuno mi prende per giornalista, molti si soffermano sul “grafica” pensandomi illustratrice ma tutti si fermano prima del “ricerca scientifica”. Di fatto la mia mission è quella di affiancare il ricercatore nel momento in cui deve spiegare le proprie ricerche. Benché apparentemente semplice, comprende una vastità notevole di circostanze e modalità che richiedono molte competenze e conoscenze.

Serena Ghezzi
Figura 1 – La dott.ssa Serena Ghezzi

Vediamo dal suo percorso professionale che ha svolto un primo percorso di ricerca. Lo vuole raccontare ai nostri followers?

Volentieri! E’ stato un capitolo molto bello e interessante della mia vita, che ricordo con piacere. In tutto sono stati 10 anni, la maggior parte dei quali trascorsi all’Ospedale Policlinico di Milano, presso il Dipartimento di Neurologia dell’Università degli Studi di Milano. Mi occupavo di screening genetici per patologie neuromuscolari e, in particolare, avevo deciso di dedicarmi alla ricerca sulla SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica, una patologia che colpisce i motoneuroni causando una paralisi progressiva e rapidamente fatale.

Mi sono appassionata e ne ho fatto l’argomento della ricerca condotta per la tesi della mia seconda laurea, in Biologia, nel 2010. Per esigenze personali, ho poi deciso di spostarmi e sono giunta nei laboratori dell’Istituto Mario Negri di Bergamo, che aveva appena aperto un nuovo centro nel Parco Tecnologico del Km Rosso. Qui mi sono occupata di patologie renali e differenziamento cellulare per la ricostruzione d’organo. Sono rimasta fino a marzo 2013 quando ho deciso di iniziare questa nuova splendida avventura.  

Attualmente sei un’imprenditrice e sei titolare della SCIENCE DRAW GRAPHIC. Di cosa ti occupi in particolare?

Sono partita realizzando materiali per PMI, Startup, laboratori di ricerca e aziende farmaceutiche che hanno la necessità di spiegare le proprie ricerche: video promozionali, illustrazioni, infografiche, charticle, poster, presentazioni. Mi sono poi allargata al discorso della didattica: offrendo corsi di comunicazione scientifica (grafica e non, grazie alle collaborazioni con divulgatori e medical writer), sia ai privati che alle scuole di dottorato. Attualmente sono docente di Comunicazione Grafica della Ricerca Scientifica in 6 corsi di dottorato, dove spiego come fare poster e presentazioni, graphical abstract e infografiche, animazioni e grafica per il crowdfunding. Recentemente ho deciso di espandermi ulteriormente nel mondo della didattica, collaborando con alcune aziende per realizzare materiali di didattica ludica per le scuole.

Di fatto mi occupo di tutto, essere imprenditore di sé stessi significa ricoprire tutti i ruoli aziendali: dal rapporto col cliente al marketing, dal preventivo alla fattura, dalla pubblicità alla ricerca del personale, dalla formazione interna all’ufficio reclami. E’ molto stimolante, spesso di grande soddisfazione, ma anche impegnativo; ci sono volte in cui sono estremamente spossata e/o sconfortata. 

serena ghezzi a lavoro
Figura 2 – Serena Ghezzi alle prese con il suo lavoro

Una domanda a bruciapelo: se potesse tornare indietro farebbe lo stesso percorso o cambierebbe qualcosa?

Sinceramente no, non cambierei nulla del mio percorso né scolastico né professionale. Se sono qui oggi, è anche grazie alle scelte fatte e ai percorsi intrapresi. Mi piace molto il mio lavoro quindi sono contenta della storia che mi ci ha portato… nell’interezza dei suoi alti e bassi. 

La ringraziamo per il suo prezioso tempo dott.ssa Serena Ghezzi, vuole salutare i nostri follower e dare qualche prezioso consiglio a chi vorrebbe, come lei, intraprendere un percorso imprenditoriale?

Grazie a voi, per l’interesse dimostrato nei riguardi della mia professione, e ai vostri lettori, per essere giunti fino alla fine di questa intervista. Per quanto riguarda i consigli, ne ho solo uno: non abbiate paura di sognare perché davvero volere è potere. Solo nel momento in cui cessate di provare, avete veramente perso la possibilità di raggiungere il vostro obiettivo. Qualunque esso sia.

Ti è piaciuta questa intervista di Serena Ghezzi? leggi anche Raccontiamoci: l’esperienza di una giovane ricercatrice. A questo link troverai il sito di SCIENCE DRAW GRAPHIC.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.