Elementi di Patologia Vegetale: il primo passo per amare la fitopatologia

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Introduzione

Elementi di patologia vegetale (Fig. 1) è un libro di testo il cui autore è Giuseppe Belli, professore ordinario di Patologia Vegetale, ed altri docenti dell’Università degli Studi di Milano (Assante G, Bianco P. A, Casati P, Cortesi P, Faoro F, Iriti M, Saracchi M, Sardi P. e Vercellesi A.). Il libro racchiude tutte le basi per conoscere al meglio la fitopatologia, ovvero la scienza che studi le malattie delle piante. Il libro è lungo 465 pagine e contiene molte immagini esplicative utili per la comprensione e la comparazione con casi reali.

È un libro ad uso didattico, utilizzato da studenti universitari, ma molto interessante anche per chi si vuole approcciare in modo più o meno professionale al mondo delle malattie delle piante. Per la migliore comprensione del libro è consigliato, però, avere basi di botanica generale, biochimica e fisiologia vegetale. È stato pubblicato dalla casa editrice Piccin Nuova Libreria S.p.A. di Padova nel 2012 seguito da una ristampa nel 2014.

Elementi di fitopatologia vegetale
Figura 1 – Elementi di patologia vegetale, Piccin (Fonte: Amazon).

Trama e nuclei tematici

Il libro è diviso in due parti. La prima sezione è generale e racchiude conoscenze di tutte le tipologie di patogeni vegetali di origine microbiologica (miceti, virus, batteri e fitoplasmi) oltre ai metodi di diagnostica delle malattie, resistenze dei patogeni e metodi di difesa delle piante. La seconda metà è una parte speciale in cui vengono trattate le patologie più importanti in Italia e nel mondo divise per microrganismo che le causa. Alcuni esempi delle fitopatie presenti nel libro sono la flavescenza dorata della vite, colpo di fuoco batterico, peronospore (vite, pomodoro …), carie del legno e molte altre.

Mantenendo il proposito di non trattare un numero eccessivo di malattie ma solo quelle ritenute di particolare importanza per l’Italia o aventi significato di malattie-modello”.

Alla fine sono presenti due capitoli su argomenti interessanti quali le micotossine e le malattie non parassitarie. La divisione del libro ne permette una comprensione ordinata, partendo dalle basi fino ad arrivare alle fitopatie specifiche; quest’ultimo punto permette al lettore o studente di imparare nozioni sempre più specifiche seguendo l’ordine delle pagine.

Parere personale

Il libro Elementi di patologia vegetale è stato il mio libro di testo universitario per il corso di patologia vegetale, appunto, ma mi è stato utile anche per materie come fitoiatria e durante i tirocini sperimentali. È un libro completo che ho sempre trovato scorrevole e di facile comprensione. Le fitopatie presentate sono le più importanti in Italia e quelle maggiormente studiate anche nella ricerca. La divisione in capitoli e paragrafi è ottimale per lo studio.

Tutt’ora, dopo quasi quattro anni dall’esame di patologia vegetale, mi ritrovo a cercare informazioni su questo libro per problematiche di lavoro o per la scrittura degli articoli su questo sito. Io lo consiglio agli amanti delle malattie delle piante e per chi lavora in ambito agricolo o botanico. Ovviamente, essendo uscito nel 2014 non è un libro aggiornato sulle ultime tecniche di diagnosi, malattie di nuova introduzione in Unione Europea e gli attuali metodi di lotta. Per di più le legislazioni sui fitofarmaci sono cambiate, quindi alcuni prodotti o principi attivi indicati per combattere i diversi microrganismi sono ora proibiti. In conclusione, posso affermare che è un ottimo libro, completo ed esaustivo.

Biografia autore

Il professor Giuseppe Belli, nacque nel 1935 in provincia di Piacenza. Laureato nel 1958 presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano, iniziò la sua carriere come borsista al CNR presso l’Istituto di Patologia Vegetale dell’Università di Milano, per poi diventare ricercatore presso lo stesso nel 1962. È diventato professore di ruolo nel 1980. Dal 1969 ha fatto impartito diversi insegnamenti tra cui fitofarmaci, patologia vegetale, virologia, difesa della vite e diagnostica fitopatologica.

Giuseppe Belli
Figura 2 – Prof. Giuseppe Belli (Fonte: curriculum vitae).

Durante la sua carriera si è dedicato alla ricerca nel settore della fitopatologia con un particolare interesse alle virosi, fitoplasmosi, biotecnologie della diagnostica delle fitopatie e malattie della vite. Sono uscite 250 pubblicazioni a suo nome, ha pubblicato anche il libro “Virus e virosi delle piante”– Edizioni Agricole ed è stato direttore per 5 anni de “Rivista di Patologia Vegetale” (attualmente “Journal of Plant Pathology”).

Riferimenti bibliografici

  • Autori: Giuseppe Belli, Gemma Assante, Pier Attilio Bianco, Paola Casati, Paolo Cortesi, Franco Faoro, Marcello Iriti, Marco Saracchi, Paola Sardi ed Annamaria Vercellesi.
  • Titolo: Elementi di patologia vegetale.
  • Anno di pubblicazione: Prima edizione 2012, seconda edizione 2014.
  • Casa editrice: Nuova libreria Piccin S.p.A, Padova.

Fonti

  • Belli G, Assante G, Bianco P. A, Casati P, Cortesi P, Faoro F, Iriti M, Saracchi M, Sardi P, Vercellesi A. (2012). Elementi di patologia vegetale. Piccin.
  • www.aivv.it
Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Lascia un commento