Micosi da piscina: le infezioni più frequenti

Chi ama nuotare spesso non si accontenta di aspettare l’estate per andare al mare: basta un abbonamento in piscina per nuotare tutto l’anno. D’altra parte, in piscina esiste il rischio di contrarre alcuni tipi di infezioni, tra cui quelle fungine dette micosi

Cos’è la micosi?

Per micosi si intende un’infezione provocata da funghi patogeni. I funghi si trovano comunemente nel terreno o convivono sulla nostra pelle e sulle nostre mucose. Questi ultimi sono i così detti “funghi commensali” e svolgono funzioni importanti per noi come proteggerci dalle infezioni.  La micosi si manifesta qualora si creino delle condizioni favorevoli alla proliferazione dei commensali, che cominceranno a comportarsi come organismi opportunisti causando danni all’organismo ospite. Inoltre, la trasmissione della micosi può avvenire dall’ambiente, per contatto diretto tra persone o per contatto indiretto con materiale infetto. Le micosi sono infezioni difficili da trattare a causa delle spore: cellule riproduttive in grado di sopravvivere a condizioni ambientali avverse. Spesso, infatti, una volta che la micosi sembra eliminata, questa torna a manifestarsi anche dopo anni a causa delle spore ancora presenti.

Trasmissione delle micosi in piscina

I soggetti infetti che frequentano le piscine rilasciano le spore sulle piastrelle, sugli oggetti venuti a contatto con le zone del corpo infette, nell’acqua. Infatti, le spore sono in grado di resistere addirittura al potere altamente disinfettante del cloro. L’esposizione di ampie porzioni di pelle nuda, il caldo e l’umidità rendono la piscina un ambiente favorevole alla trasmissione di micosi, soprattutto se molto frequentata. Spesso in piscina si contraggono micosi che interessano le pieghe inguinali e dei piedi, ovvero dove è più facile che ristagni l’umidità. Vediamo di seguito le micosi da piscina più frequenti.

Piede d’atleta

La tigna del piede, comunemente nota come piede d’atleta (Fig.1), è una micosi che interessa la pelle dei piedi. Il nome deriva dal fatto che l’infezione fungina colpisce numerosi sportivi. Il rischio di contrarre questa micosi è alto se si cammina a piedi nudi su superfici umide come spogliatoi, docce e bordo piscina. La tigna del piede è causata da due specie diverse di funghi: Tricophyton rubrum e Tricophyton mentagrophytes. T. rubrum infetta la pianta del piede, T. mentagrophytes invece colpisce gli spazi interdigitali dei piedi. Il piede d’atleta si manifesta in queste aree del piede tramite la comparsa di chiazze arrossate e pruriginose, macerazione e desquamazione.

piede d'atleta, macerazione e desquamazione della pianta del piede - micosi piscina
Figura 1 – piede d’atleta, macerazione e desquamazione della pianta del piede. [Fonte: The Wom Healthy]

Tinea inguinalis

La tinea inguinalis o cruris (Fig.2) è una micosi che interessa le pieghe inguinali e può diffondersi alle pieghe perianali, alle cosce e ai glutei. Si manifesta con grandi chiazze rosse, desquamazione e prurito. Spesso lungo i bordi si formano delle vescicole a causa dell’infiammazione dei follicoli piliferi. La tinea inguinalis si trasmette per contatto inter-umano o per autoinoculazione, tramite il contatto di altre parti del copro infette. Solitamente Epidermophyton floccosum è il fungo che causa la micosi all’inguine, salvo i casi di auto-inoculazione.

esempio di chiazza manifestata in seguito a infezione da tinea cruris, arrossata lungo i bordi - micosi piscina
Figura 2 – Esempio di chiazza manifestata in seguito a infezione da tinea cruris, arrossata lungo i bordi

Onicomicosi

L’onicomicosi (Fig.3) è un’infezione che interessa le unghie. Principalmente le micosi si manifestano sulle unghie dei piedi poiché l’ambiente caldo e umido della calzatura è l’ambiente ideale per i funghi. La micosi si manifesta inizialmente come una macchia bianca, gialla o di altro colore su una porzione dell’unghia, dopodiché si diffonde sul resto dell’unghia. L’unghia infetta diventa spessa, fragile e deformata. A causare l’onicomicosi possono essere diversi funghi come la Candida albicans, Trichophyton ed Epidermophyton.

 onicomicosi a carico dell'unghia del piede - micosi piscina
Figura 3 – onicomicosi a carico dell’unghia del piede. [Fonte: The Wom Healthy]

Pitiriasi Versicolor

La pitiriasi verisocolor (Fig.4) è una micosi causata dal fungo Pityrosporum orbicolare, meglio noto come Malassezzia furfur. Si tratta di un fungo normalmente innocuo che vive sulla nostra cute ma che in certe condizioni può dare luogo alla patologia. La micosi è caratterizzata dalla comparsa di macchie squamose di colore più chiaro o più scuro rispetto alla pelle circostante. La pitiriasi versicolor non è contagiosa ma ciò che la rende una micosi da piscina è il fatto ambienti umidi come le piscine ne favoriscono lo sviluppo.

chiazze chiare caratteristiche della pitiriasi versicolor, una micosi da piscina abbastanza frequente - micosi piscina
Figura 4 – chiazze chiare caratteristiche della pitiriasi versicolor. [Fonte: MSD Manuals]

Trattamento e prevenzione

Una volta contratta l’infezione fungina, si può procedere con il trattamento antimicotico. Gli antimicotici sono commercializzati sotto foma di creme o spray per uso topico, da applicare sulla zona interessata e sulle aree limitrofe. Inoltre, esistono formulazioni orali o soluzioni iniettabili per le micosi più gravi e profonde. Nessun trattamento antimicotico è in grado di distruggere le spore. Infatti, anche dopo diversi anni, se si ripresentano le condizioni favorevoli per la crescita del fungo, la micosi torna a manifestarsi. Dunque, come bisogna fare per evitare le micosi da piscina? Basta fare prevenzione rispettando le buone norme igieniche come:

  • indossare le ciabatte anziché camminare scalzi;
  • utilizzare asciugamani, spazzole e teli personali;
  • lavare via il cloro con acqua dolce;
  • asciugarsi bene la pelle, facendo particolare attenzione alle zone preferite dai funghi ovvero alla zona inguinale e ai piedi. 

Fonti

Crediti immagini

Foto dell'autore

Alessandra Corso

Dottoressa in biologia molecolare e applicata

Hai suggerimenti che possano aumentare la qualità dei nostri contenuti sul sito di Microbiologia Italia o vuoi fornirci dei feedback per fare sempre meglio? Contattaci. Diffondi la scienza con noi e seguici su FacebookInstagramLinkedIn, TikTok, Twitter, Telegram e Pinterest. Ti piacciono i nostri articoli? Aiutaci con una Donazione o iscriviti alla nostra Newsletter ufficiale e potrai ricevere gratuitamente i fantastici articoli che giornalmente verranno pubblicati sul sito.

Rispondi