Bonus vista: fino a 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista e lenti correttive

A partire dal 5 maggio 2023, è possibile presentare la domanda per il bonus vista. Questa è una misura introdotta dalla legge di bilancio 2021 al fine di supportare le spese necessarie per tutelare la salute degli occhi. Grazie a questa iniziativa, i cittadini italiani con un ISEE non superiore ai 10.000 euro avranno la possibilità di ottenere un contributo economico per l’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto correttive.

cittadini con ISEE non superiore ai 10.000 euro
Figura 1 – Bonus vista: il contributo per l’acquisto di occhiali da vista e lenti correttive per cittadini con ISEE non superiore ai 10.000 euro.

Bonus vista 2023: come richiederlo e quali sono le modalità di accesso

La richiesta per il bonus vista può essere effettuata esclusivamente tramite il sito web www.bonusvista.it, e potrà essere inviata fino alla fine del 2023. Per poter presentare la richiesta, è necessario possedere uno dei seguenti strumenti di identificazione digitale:

  • SPID di livello 2 o superiore
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Carta nazionale dei servizi (CNS)

È importante sottolineare che ogni nucleo familiare può presentare una sola richiesta, a prescindere dal numero dei suoi componenti. Ci sono due modalità di accesso al bonus vista: la prima prevede un voucher da 50 euro per ogni beneficiario, spendibile entro 30 giorni dalla data di emissione in uno dei negozi aderenti. La seconda, invece, prevede un rimborso di 50 euro per l’acquisto di un paio di occhiali da vista o lenti correttive effettuato dal 1 gennaio 2021 al 4 maggio 2023, con la possibilità di presentare la richiesta di rimborso entro il 3 luglio 2023.

Nel caso del voucher, questo può essere utilizzato fin da subito, ma non genera resto se la spesa è inferiore al suo valore. Nel caso del rimborso, invece, l’istanza di rimborso può essere modificata entro 7 giorni dalla presentazione, mentre dopo l’ottavo giorno viene considerata definitiva.

Il bonus vista sarà erogato fino all’esaurimento delle risorse stanziate dal governo, pertanto è importante fare richiesta al più presto per poter beneficiare della misura. Gli esercenti, dal 20 aprile 2023, possono aderire al bonus vista tramite una piattaforma dedicata e consultare una lista dei punti vendita aderenti.

È importante sottolineare che il bonus vista è gratuito sia per i beneficiari che per gli esercenti. Infine, è importante evidenziare che questa misura è stata introdotta per sostenere la salute degli occhi dei cittadini italiani, promuovendo così un maggiore benessere e una migliore qualità della vita.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e sono il creatore di Microbiologia Italia. Mi sono laureato a Messina in Biologia con il massimo dei voti ed attualmente lavoro come microbiologo in un laboratorio scientifico. Amo scrivere articoli inerenti alla salute, medicina, scienza, nutrizione e tanto altro.

Lascia un commento