Medici di famiglia in prima linea nell’indossare le mascherine

La decisione dei medici di base: continuare a indossare le mascherine nonostante le nuove regole

Il segretario generale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg), Silvestro Scotti, ha dichiarato che le mascherine negli studi dei medici di famiglia dovrebbero essere mantenute per il momento, in attesa delle indicazioni operative che verranno emanate a breve. Questa posizione è stata assunta in seguito alla nuova ordinanza del ministro della Salute Orazio Schillaci. A partire dall’1 maggio ha rimosso l’obbligo generalizzato delle mascherine negli ospedali. Di fatto ha demandato a medici e pediatri la decisione in merito all’utilizzo del dispositivo di protezione negli ambulatori medici.

medici di famiglia mascherine
Figura 1 – Nonostante l’ordinanza del ministro della Salute Orazio Schillaci, i medici di famiglia dovrebbero continuare ad utilizzare le mascherine?

La discrezionalità come regola?

Secondo Scotti, è necessario fornire una linea guida scientifica ai medici di base. In questo modo la scelta di utilizzare o meno le mascherine sia basata su considerazioni scientifiche ed epidemiologiche, evitando un eccesso di discrezionalità. Sarà importante prendere in considerazione la tipologia di studio medico e il periodo epidemiologico. Ad esempio, se lo studio medico è dotato di una stanza apposita per accogliere i pazienti più fragili o se ha un numero congruo di finestre per il ricambio dell’aria, si potrà decidere se mantenere l’obbligo di mascherina oppure no. Tuttavia, in generale, l’obbligo di mascherina dovrebbe essere mantenuto per proteggere i pazienti più fragili. Il mantenimento dovrebbe essere mantenuto soprattutto durante la stagione influenzale e in presenza di una coda dell’influenza stagionale, come avviene attualmente. L’obiettivo è quello di contribuire con l’utilizzo delle mascherine alla protezione dei pazienti più fragili, che resta una priorità.

La situazione pediatrica

Anche per gli ambulatori pediatrici, la Società italiana di pediatria (Sip) consiglia al momento l’utilizzo delle mascherine. Il mantenimento anche in questo caso serve a proteggere i bambini fragili da virus e batteri circolanti, non solo dal Covid. Tuttavia, se la situazione epidemiologica dovesse migliorare, l’utilizzo delle mascherine potrebbe essere rivalutato.

Il consiglio dei medici do famiglia riguardo l’utilizzo delle mascherine

Nonostante l’ordinanza del ministro della Salute Orazio Schillaci che, a partire dall’1 maggio, ha rimosso l’obbligo generalizzato delle mascherine negli ospedali, molti medici e pediatri continuano a consigliare l’utilizzo delle mascherine per precauzione. Questo consiglio è applicato specialmente nei reparti che ospitano pazienti fragili, anziani o immunodepressi. In alcuni ospedali, come il Cardarelli di Napoli, è stato deciso di rendere più stringente l’uso dei dispositivi di sicurezza personale a causa della complessità dei pazienti che si affidano alle cure e dei dati epidemiologici.

Nelle aree comuni invece, in genere non è più obbligatorio indossare la mascherina. Tuttavia, nonostante l’obbligo non sia più generalizzato, molti medici e pediatri continuano a mantenere precauzionalmente la mascherina, come previsto dal principio di prudenza. In ogni caso, la situazione epidemiologica andrà costantemente monitorata. Questo monitoraggio servirà per adattare le norme di utilizzo delle mascherine in base alle indicazioni dei medici e degli esperti.

L’utilizzo delle mascherine da parte dei medici di famiglia resta uno strumento fondamentale

In generale, la scelta di utilizzare o meno le mascherine in ambito sanitario dovrebbe essere sempre basata su considerazioni scientifiche ed epidemiologiche, valutando attentamente la situazione e adattando le norme di utilizzo in base alle esigenze dei pazienti e degli operatori sanitari. In ogni caso, l’utilizzo delle mascherine resta un importante strumento di prevenzione contro la diffusione di malattie infettive, come dimostrato dalla pandemia di Covid-19.

Inoltre, è importante ricordare che l’utilizzo delle mascherine deve essere sempre accompagnato da altre misure di prevenzione, come il lavaggio frequente delle mani, il rispetto della distanza di sicurezza e la disinfezione degli ambienti. Solo attraverso un insieme di misure di prevenzione efficaci e coordinate sarà possibile contrastare la diffusione di malattie infettive e garantire la massima sicurezza per i pazienti e gli operatori sanitari.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento