Giornata Nazionale AIL

Il 21 giugno, durante il solstizio d’estate, si celebra la Giornata Nazionale AIL per la lotta contro le leucemie, i linfomi ed il mieloma. L’AIL (Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma), dal 1969 si impegna a sostenere la ricerca scientifica, a sensibilizzare sulla lotta alle malattie del sangue e accompagnare i pazienti e le loro famiglie in tutte le fasi del percorso di malattia.

Logo AIL (Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma)
Figura 1 – Logo AIL. [Fonte: https://upload.wikimedia.org/]

I tumori del sangue: leucemie, linfomi e mieloma

Leucemie

Le leucemie sono dei tumori del sangue causati dalla proliferazione incontrollata delle cellule staminali emopoietiche immature, che cioè non si sono ancora differenziate in globuli bianchi, globuli rossi e piastrine. Vengono suddivise in acute e croniche, in base alla velocità di progressione della malattia, e in linfoide e mieloide, in base alle cellule da cui origina il tumore.

Le leucemie più comuni sono quattro:

Linfomi

I linfomi sono tumori del sangue che interessano i linfociti, particolari tipi di globuli bianchi. Queste cellule, il cui compito è quello di proteggerci dagli agenti esterni, iniziano a proliferare in maniera incontrollata. I globuli bianchi cancerosi non funzionano come quelli sani, per cui non possono proteggere l’organismo contro le infezioni.

I linfomi si dividono in due categorie principali:

Mieloma

È un tipo di tumore del sangue caratterizzato dall’alterazione delle plasmacellule. Esse sono deputate alla produzione di anticorpi, e ognuna di esse ne produce di diversi per far sì che l’organismo risponda ad una vasta gamma di agenti esterni. Il mieloma si verifica a seguito della moltiplicazione incontrollata di una plasmacellula, che genera quindi numerose copie dello stesso anticorpo.

L’impegno di AIL

Oltre 20 milioni di euro sono stati investiti in ricerca, assistenza ai pazienti e caregiver e per la sensibilizzazione sui tumori del sangue da parte di AIL. Di questi fondi, più di 5 milioni sono stati destinati a finanziare 114 studi in Italia, mentre 3,4 milioni sono stati utilizzati per sostenere i Centri di Ematologia e di Trapianto di Cellule Staminali nel loro funzionamento. Questi importanti traguardi sono stati presentati a Roma presso l’istituto Luigi Sturzo il 20 giugno, in occasione della Giornata Nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma, che si celebra oggi.

Attualmente, circa 500.000 persone vivono con un tumore del sangue in Italia, e ogni anno si verificano circa 30.000 nuove diagnosi. Grazie alla ricerca, i pazienti hanno maggiori possibilità di guarire o di convivere con la malattia per anni, mantenendo una buona qualità di vita. Inoltre, tra i progetti futuri vi è quello del potenziamento del servizio psicologico per i pazienti che devono affrontare un enorme cambiamento nella propria vita e accettare la diagnosi. È indispensabile quindi la figura dello psico-oncologo, che affianca il paziente nel suo percorso di cura.

Da oltre 50 anni l’AIL ha come missione quella di stare al fianco dei pazienti con tumori del sangue. È per questo che dal 1993 sostiene il servizio di cure domiciliari, in modo tale che i pazienti possano affrontare il percorso di cura insieme ad amici e familiari. Oltre a questo servizio, l’AIL ha istituito degli alloggi vicini ai Centri di Ematologia (Case AIL), messi a disposizione gratuitamente per i pazienti non residenti che devono affrontare un lungo periodo di cura presso le strutture ospedaliere.

Numero Verde AIL

In occasione della Giornata Nazionale, AIL attiva il numero verde 800 22 65 24 da contattare per problemi ematologici, per l’intera giornata dalle 8 alle 20. Per ogni fascia oraria sarà disponibile un ematologo che offrirà la sua consulenza gratuita in caso di dubbi sulla malattia e percorsi di cura.

Fonti:

Crediti immagini:

Rispondi