Perché non abusare di antibiotici: l’impatto dello stile di vita sul microbiota e la salute dell’uomo

Perché non abusare di antibiotici?

Oggi vi presenterò un’altra motivazione per la quale è fondamentale evitare l’abuso di antibiotici.

L’uso di antibiotici e una diversa alimentazione hanno cambiato la popolazione microbica al nostro interno, influenzando, di conseguenza, la risposta immunitaria.

In effetti, un cambiamento nello stile di vita, come quello avvenuto nella nostra società negli ultimi settant’anni, ha contribuito all’insorgenza di patologie infiammatorie croniche, che vedono direttamente coinvolta una disregolazione del Sistema immunitario. Parliamo ad esempio di patologie autoimmuni, tumori ed allergie, oltre che infezioni.

Abusare di antibiotici influenza la salute dell'uomo cambiando il microbiota e la risposta immunitaria.
Figura 1 – Abusare di antibiotici sta creando problematiche inaspettate per la salute umana.

E’ stato recentemente discusso di come il nostro stile di vita, influenzando il microbiota, possa avere un impatto sul sistema immunitario e come ciò possa ripercuotersi sul nostro stato di salute.

In effetti, sebbene ogni malattia infiammatoria sia associata a meccanismi genetici e biologici unici, il fil rouge che le accomuna sembra risiedere nel fatto che molte malattie infiammatorie siano associate a cambiamenti significativi nel microbiota residente da uno stato “sano” a uno “malato”. 

Correlazione tra microbiota, sistema immunitario e…

Un concetto da evidenziare ancora una volta è la forte correlazione che intercorre tra microbiota e sistema immunitario. Infatti, la presenza dei nostri amici batteri educa ed indirizza il Sistema immunitario e fa sì che venga mantenuta l’omeostasi della risposta immunitaria, in modo tale che i nostri leucociti possano allertarsi solo se e quando è necessario. In particolare, il microbiota stimola la risposta innata che a sua volta induce una risposta adattativa.

Il sistema immunitario è la nostra arma di difesa contro gli agenti patogeni esterni. abusare di antibiotici potrebbe non semplificargli il compito.
Figura 2 – Il sistema immunitario orchestra il nostro stato di salute.

… antibiotici

Molto è già stato detto sull’antibiotico-resistenza e sulle correlazioni tra questa e la salute e lo stile di vita dell’uomo (ad esempio, il fumo di sigaretta, lo smog, l’alimentazione). Ma va anche detto che, oltre a generare resistenze nei battei patogeni, un altro problema generato dall’uso/abuso di antibiotici è strettamente correlato ad un drastico impatto che l’antibiotico ha sulla cosiddetta flora intestinale.

I primi studi, condotti dagli inizi del 2000, che hanno iniziato ad indagare l’uso di antibiotici ed un impairment della risposta immunitaria sono stati condotti in topi germ-free, cioè privi di batteri sia simbionti che patogeni e quindi cresciuti in condizioni di totale sterilità. In questi topi è stato osservato un grave malfunzionamento della risposta immunitaria.

Proprio questi studi pilota hanno rivelato il perchè sia dannoso abusare di antibiotici. Infatti è stato osservato un effetto protettivo del microbiota in contesti clinici e sperimentali, nei quali è emerso che trattare pazienti immunocompromessi con antibiotici ad ampio spettro porta al dominio del microbiota intestinale su patogeni antibiotico-resistenti. Ad esmpio, Enterococcus resistente alla Vancomicina (VRE), un patogeno che causa infezioni del flusso sanguigno in pazienti immunocompromessi.

Abusare di antibiotici influenza la risposta immunitaria antivirale?

Figura 3 – L’uso di antibiotici attenua la risposta immunitaria antivirale.

Spesso si pensa di combattere anche i primi sintomi influenzali con antibiotici. Niente di più’ sbagliato!

Infatti un altro motivo del perché non si debba abusare di antibiotici sta nel fatto che una risposta immunitaria inefficiente causa una maggiore insorgenza di infezioni. Vediamo come.

In individui immunocompententi, l’uso di antibiotici porta in ogni caso ad una riduzione del microbiota intestinale e quindi ad una risposta “smussata” delle cellule B e T contro i virus influenzali, ad esempio.

Inoltre, a tal proposito, è stato osservato come l’uso di antibiotici diminuisca nei macrofagi la trascrizione di geni associate alla risposta antivirale ed alteri le risposte antivirali adattive e innate a seguito dell’esposizione al Virus della Coriomeningite Linfocitica Sistemica (LCMV) e al virus dell’influenza mucosale.

Abusare di antibiotici influenza la risposta immunitaria anti-tumorale?

Cambiamenti della flora intestinale dovuti all’uso di antibiotici compromettono la capacità dell’ospite di controllare i tumori sottocutanei durante l’immunoterapia, poiché ne cambia la flora intestinale. Infatti, gli stessi ricercatori hanno osservato che l’effetto protettivo deriva dalla capacità del microbiota di controllare lo stato di attivazione delle cellule mieloidi tumorali e, più in particolare, i livelli di molecole infiammatorie, associate ad un controllo ottimale della crescita tumorale.

Questo ci fa capire senz’altro l’importanza di classificare il nostro microbiota per poter così controllare vari aspetti dell’immunità associati alle risposte antitumorali, un effetto che ha profonde implicazioni cliniche.

Conclusione

Come oramai più volte è stato detto è importante ricordare che gli antibiotici vanno usati solo in casi strettamente necessari, poiché viceversa possono influenzare negativamente il vostro stato di salute.

Infatti, gli antibiotici non solo uccidono i batteri patogeni ma anche i simbionti, che sono indispensabili per la nostra salute, in quanto orchestrano la risposta immunitaria.

Ecco perché non abusare di antibiotici!

Maria Teresa Bilotta

Bibliografia

  • Timothy W.Hand. Role of the Microbiota in Immunity and Inflammation. Cell. 2018. https://doi.org/10.1016/j.cell.2014.03.011
  • M.J. Blaser, S. Falkow What are the consequences of the disappearing human microbiota? Nat. Rev. Microbiol., 7 (2009), pp. 887-894
  • C.G. Buffie, E.G. Pamer. Microbiota-mediated colonization resistance against intestinal pathogens. Nat. Rev. Immunol., 13 (2013), pp. 790-801
  • T. Ichinohe, I.K. Pang, Y. Kumamoto, D.R. Peaper, J.H. Ho, T.S. Murray, A. Iwasaki. Microbiota regulates immune defense against respiratory tract influenza A virus infection. Proc. Natl. Acad. Sci. USA, 108 (2011), pp. 5354-5359
  • M.C. Abt, L.C. Osborne, L.A. Monticelli, T.A. Doering, T. Alenghat, G.F. Sonnenberg, M.A. Paley, M. Antenus, K.L. Williams, J. Erikson, et al. Commensal bacteria calibrate the activation threshold of innate antiviral immunity. Immunity, 37 (2012), pp. 158-170
  • N. Iida, A. Dzutsev, C.A. Stewart, L. Smith, N. Bouladoux, R.A. Weingarten, D.A. Molina, R. Salcedo, T. Back, S. Cramer, et al. Commensal bacteria control cancer response to therapy by modulating the tumor microenvironment. Science, 342 (2013), pp. 967-970

Commenta per primo

Rispondi