Gastrite e rosmarino: la verità che nessuno ti ha mai detto quando eccedi con questa spezia

Il rosmarino è una pianta aromatica ampiamente utilizzata nella cucina mediterranea per il suo sapore caratteristico e per le sue proprietà benefiche per la salute. Tuttavia, ci sono alcune preoccupazioni che l‘uso eccessivo di questa erba potrebbe aggravare la gastrite, una condizione infiammatoria dello stomaco.

gastrite ed eccesso di rosmarino
Figura 1 – L’eccesso di rosmarino può indurre a diverse persone sensazioni di bruciore dello stomaco, tipico di chi soffre di gastrite.

L’effetto eccessivo del rosmarino sulla gastrite: scopri cosa dice la scienza

La gastrite è una patologia che colpisce lo stomaco, causando infiammazione e irritazione delle pareti dello stomaco. I sintomi più comuni della gastrite includono dolore addominale, nausea, vomito e perdita di appetito. La gastrite può essere causata da una serie di fattori, tra cui l’uso eccessivo di farmaci anti-infiammatori, l’alcolismo, l’infezione da Helicobacter pylori e lo stress.

Il rosmarino è noto per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, che lo rendono un ingrediente popolare in molti piatti salutari. Tuttavia, alcune ricerche suggeriscono che l’uso eccessivo di rosmarino potrebbe aggravare la gastrite.

Uno studio del 2017 pubblicato sulla rivista “Journal of Traditional and Complementary Medicine” ha analizzato gli effetti del rosmarino sulla gastrite indotta da acido in un modello animale. I ricercatori hanno scoperto che il rosmarino poteva ridurre l’infiammazione dello stomaco, ma solo in dosi molto basse. Al contrario, dosi elevate di rosmarino hanno aggravato l’infiammazione dello stomaco.

Questi risultati suggeriscono che il rosmarino potrebbe essere utile come integratore alimentare in dosi moderate, ma potrebbe essere dannoso se assunto in dosi elevate. Tuttavia, è importante sottolineare che questo studio è stato condotto su animali. Pertanto sono necessarie ulteriori ricerche per confermare se gli stessi risultati si applicano anche agli esseri umani.

Un altro studio, pubblicato sulla rivista “Journal of Medicinal Food” nel 2017, ha esaminato gli effetti del rosmarino sulla secrezione di acido gastrico in un modello animale. I ricercatori hanno scoperto che il rosmarino poteva aumentare la secrezione di acido gastrico, il che potrebbe essere problematico per le persone con gastrite, in quanto un eccesso di acido gastrico può aggravare i sintomi della gastrite.

Rosmarino si ma con moderazione

In generale, è importante utilizzare il rosmarino con moderazione se si soffre di gastrite o di altri disturbi gastrointestinali. Si consiglia di consultare il proprio medico o nutrizionista prima di utilizzare integratori a base di rosmarino o di assumere dosi elevate di questa erba.

In conclusione, il rosmarino è un ingrediente versatile e salutare che può fornire benefici significativi per la salute, tuttavia, potrebbe anche aggravare la gastrite se assunto in dosi elevate. È importante utilizzarlo con moderazione e di parlare con il proprio medico o nutrizionista prima di utilizzare integratori a base di rosmarino o di assumere dosi elevate di questa erba.

Ti consigliamo: Maalox Reflurapid, Maalox Reflusso, 40 Compresse, Senza Lattosio, Senza Glutine

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

1 commento su “Gastrite e rosmarino: la verità che nessuno ti ha mai detto quando eccedi con questa spezia”

Lascia un commento