Cosa sappiamo del misterioso “morbo indiano” che ha colpito la città di Eluru?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Un morto e circa 500 pazienti ospedalizzati nella città di Eluru dello Stato di Andhra Pradesh dell’India Centro-Orientale. I sintomi di questo misterioso disturbo includono convulsioni, cefalea, nausea, mal di schiena, perdita di coscienza e di memoria, ma ancora il motivo non è chiaro. Esistono però delle ipotesi.

Potrebbero essere dei virus?

Inizialmente le autorità locali avevano sospettato il ruolo di SARS-CoV-2, che ha colpito duramente la regione facendo registrare più di 800.000 casi, ma non sembra essere questa la causa dal momento che tutti i pazienti ospedalizzati sono risultati negativi per il coronavirus. Successivamente sono stati ricercati anche altri patogeni virali, come Herpes e Dengue, che comunque non sono stati rilevati; inoltre non sono stati rinvenuti profili laboratoristici tipici di infezioni in corso.

eluru
Figura 1 – Soccorsi in Eluru [Fonte: News18.com]

Quindi che cosa ha causato questa misteriosa epidemia?

Molte ipotesi si sono susseguite in questi giorni, dall’esistenza di un nuovo patogeno virale all’inquinamento dei pozzi e dell’aria. La prima ipotesi sugli inquinanti ha riguardato gli organocloruri, impiegati comunemente come pesticidi quali il DDT, di cui l’India rappresenta il maggior produttore e consumatore. Il Governo Indiano dal parlamento fa sapere che i risultati preliminari sui campioni di sangue hanno evidenziato elevate quantità di Piombo, Nickel ed altri metalli pesanti, ma che serviranno ulteriori indagini per una diagnosi definitiva.

Inquinanti ambientali

Il partito di opposizione all’attuale Governo ha chiesto di avviare un’indagine approfondita insistendo sul fatto che la causa della misteriosa malattia potrebbe essere proprio una contaminazione ambientale, di probabile origine industriale. A Maggio 2020, il distretto di Visakhapatnam, sempre nello Stato di Andhra Pradesh, è stato infatti protagonista di un incidente industriale che ha determinato la morte di 11 persone e il ricovero di altre 1000, a causa di vapori tossici contenenti monomeri di Stirene, e si teme che anche l’episodio di Eluru possa avere un’origine simile.

Conclusioni

Le indagini sono tuttora in corso e sono attesi sul posto anche gli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) proprio al fine di studiare e comprendere il misterioso fenomeno.

Fonti

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Lascia un commento