Farmafood: il cibo che fa bene

L’alimento umano è il fondamento della cultura e del sentimento. Se volete far migliorare il popolo, in luogo di declamazioni contro il peccato, dategli un’alimentazione migliore. L’uomo è ciò che mangia.

Apis mellifera potrebbe degradare il pesticida clotianidina. Grazie a ceppi probiorici del suo microbiota enterico.

Clotianidina: il pesticida degradato dall’Apis mellifera.

Non vi è mente umana, infatti, che non contempli l’astratto allarme di scomparsa dell’Apis mellifera, per avvelenamento secondario da pesticidi. E pur pesticida ubiquitario, la clotianidina, potrebbe essere molecola alla portata dei lenti ma efficaci processi di degradazione, delle care api.
Alleanze microbiche, qui, volte alla sana sopravvivenza dell’ospite, anche negli imenotteri, non mancano. Un microbiota d’ape, che può far la differenza tra la vita e l’estinzione, di massa.

Morganella morganii

Morganella morganii

Morganella morganii è un bacillo Gram-negativo che fa parte del microbiota intestinale di vari mammiferi e rettili. Raffigura un patogeno opportunista che può indurre infezioni in determinate situazioni e dà dei sintomi aspecifici. E’ resistente a un cospicuo numero di antibiotici